Tag Archives: blog

Metti insieme Taricone, Beppe Grillo e Paris Hilton

Da qualche mese impazza in America il “reality phone“: scattare foto a personaggi celebri e famosi (o presunti tali) ed inserirli direttamente tramite il telefonino su un blog per lasciare poi ai navigatori campo libero sui commenti.
Come dire: il gossip in diretta, una sorta di grande fratello (Taricone) esteso a tutto il mondo tramite un blog (Grillo) che può anche essere visto come la versione frivola dello “street journalism”, il giornalismo di strada, quello fatto direttamente dai lettori. Tutti lettori e tutti scrittori.

Da un punto di vista della tecnologia la catena  fotografia->telefonino->blog esiste e funziona egregiamente ormai da qualche anno ma quello che mancava era un’idea che facesse scattare l’interesse tra i navigatori.

E cosa può esserci di più potente di un mix fatto da gossip e star, esibisionismo (la foto l’ho fatta io) e partecipazione (il commento lo metto io)?
Niente! Ed infatti il fenomeno è esploso.

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Email
  • RSS

Idee per un buon web (2) – La promozione

Un anno fa, in seguito ad una serie di incontri con alcuni amici che si occupano di musei e promozione del territorio, riunii in un paragrafetto una serie di considerazioni e consigli su come realizzare ed organizzare un sito per un museo.
Ma un anno in rete è un periodo mostruosamente lungo e quindi è venuto il momento di aggiustare un poco il tiro.

Innazitutto vediamo cosa la Rete mette a disposizione; stiamo parlando di arte e cultura e quindi niente di meglio che lavorare su video.
www.youtube.it offre gratuitamente la tecnologia (streaming) per poter inserire su un sito sito filmati video.
Non solo; il grande valore aggiunto è che un video inserito su Youtube e richiamato dai nostro sito, entra a far parte della grande famiglia dei video di Youtube e quindi se lo abbiamo classificato e catalogato per bene, tutti coloro che nel mondo cercheranno su Youtube argomenti attinenti al ns video, lo troveranno e lo vedranno. E nel nostro caso, è tutta promozione per il Museo.

Sullo stesso concetto di divulgazione e condivisione in Rete abbiamo poi http://www.flickr.com/ per le fotografie.
Su questo sito è infatti possibile inserire immagini segnalandone ovviamente la fonte e rimandando al sito del Museo.
E così dopo una buona classificazione delle fotografie inserite, queste saranno automaticamente proposte ai navigatori interessati a musei e mostre.

Mettiamo poi sul sito una mappa geografica interattiva che non solo indichi dove si trova il museo, ma che permetta agli utenti di calcolare il percorso per raggiungerlo.
Questo si può fare, gratuitamente, con Google Maps ( http://maps.google.it/ )

Apriamo la biglietteria al mondo.
Sono ormai decine le società che offrono servizi di tickting online.
Senza costi da sostenere e senza complicazioni tecnologiche ma con il solo costo di una piccola revenue su ogni biglietto venduto.
E se anche i biglietti non si vendono, il nome del museo “gira” e viene comunque conosciuto in tutti i circuiti di diffusione dei biglietti.

Andiamo oltre con un bel blog.
Un museo che propone periodicamente mostre ed iniziative, potrebbe aprire un Blog invitando i visitatori (quelli fisici del museo) ad andare sul sito per commentare e partecipare attivamente alle iniziative ed alla vita del museo.
Se poi il blog, invece che sul sito del museo si trova su un portale ben visitato, secondo la stessa logica che vi raccontavo prima, questo sarà proposto agli utenti del portale che grazie al blog verranno a conoscenza del museo. Quindi altro interesse e promozione per il sito e per il museo.

E se poi ci vogliamo proprio sdare, identifichiamo in rete i siti di social network che hanno tra gli interessi la cultura, l’arte ed i musei e creiamo e creiamoci una nostra rete di relazioni, oppure più semplicemente aderiamo ad una rete già esistente raccontando e promuovendo quello il Museo e le sue attività.

Alla prossima.

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Email
  • RSS

2007 un anno “virtuale” più che mai

annovirtuale.jpg

Le tecnologie che nel 2007 hanno cambiato la nostra percezione della realtà . Nel bene e nel male. DA facebook a YouTube, da Skype a Second life, passando per i blog.

YOU TUBE
Fondato nel febbraio 2005 da Chad Hurley, Steve Chen e Jawed Karim è stato poi acquistato nel 2006 da Google e con 20 milioni di contatti al mese è il più importate e popolato sito di video-sharing del pianeta.
Esiste in rete dal 2005 ma il mondo non internettiano e la stampa lo hanno scoperto dopo i video-scandali legati ad episodi di bullismo.
E’ in realtà una delle comunity più ricche di contenuti, di interessi e moderate di tutta la rete.

WEB 2.0
Questa non è tecnologia ma un nuovo modo di approcciare la rete.
Scrivere e soprattutto condividere su Internet non è più solo per pochi eletti.
Tutti possono inserire, condividere, partecipare ai contenuti in maniera semplice e diretta. Senza censura, senza limiti.

SECOND LIFE
L’evoluzione della Chat, l’evoluzione del messaging.
Second Life è un mondo virtuale tridimensionale, multi-utente online inventato nel 2003 dalla società americana Linden Lab.
Gli utenti possono creare nel “mondo virtuale” di Second Life oggetti, locations, edifici, caratteristiche del proprio avater (il personaggio con il quale si vive in SL), contenuti multimediali.
Il tutto secondo una economia basata sui Linden Dollar, la valuta locale che è possibile acquistare e vendere (ovviamente in Dollari veri :-).

SKYPE
Finalmente il VoIP (Voice over IP) funziona: bene e senza costi.
Skype è un programma che consente di parlare gratis con chiunque, in qualsiasi paese del mondo utilizzando un PC connesso ad internet invece di una normale linea telefonica.
La qualità audio e video, si anche video, è eccellente e da un anno a questa parte è possibile anche chiamare anche numeri di telefono di rete fissa o mobile a tariffe convenientissime.

IPHONE
Oggetto del desiderio.
Il 2007 è stato l’anno del lancio dell’IPHONE.
Finalmente in un solo apparecchio musica, telefono, internet, email; il tutto condito con una tecnologia, un design ed una usbilità mai visti prima.

BLOG
Non una novità ma un compleanno.
Nasceva infatti nel 1997 il blog (weB LOG), il diario in rete, per mano di Jorn Baner e che ha dato il via al primo vero movimento di partecipazione democratica in rete. Il seme del web 2.0.

FACEBOOK
Facebook è un sito che fa parte della categoria dei Social Network.
Gli utenti creano profili che contengono foto, descrivono i propri interessi, scambiano messaggi e fanno parte di gruppi di amici.
Facebook è stato creato nel 2004 da Mark Zuckerberg, studente dell’università di Harvard.
L’idea piacque talmente che fu esteso perfino al MIT (Massachusetts Institute of Technology).
Negli anni l’accesso è stato aperto agli studenti di tutto il mondo e poi successivamente a tutti coloro che hanno più di 13 anni di età .
E così, da un sistema nato per mantenere i contatti tra studenti, il network si è evoluto ed è diventato una rete sociale che abbraccia trasversalmente tutti gli utenti di internet.
Nel 2007 è entrato nella TOP TEN dei primi 10 siti più visitati al mondo.

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Email
  • RSS