Tag Archives: copyright

Non siamo ancora pronti per la musica

E’ uscito il nuovo CD live degli U2, mi informo in rete e penso: lo compro, lo scarico, lo compro, lo scarico…
Facciamo che lo scarico e se poi mi piace lo compro… E’ il modo migliore per non acquistare musica; ma non per tirchieria ma perchè un CD scaricato “a gratis” non potrà mai avere dentro di me alcun valore.

Un CD costa e poichè ha un prezzo che io pago, diventa per me un momento di attenzione, di scelta e di valutazione sia in fase di acquisto che di conservazione; sono 20 euro e quindi ci penso prima di buttarli via.
Magari vedo in giro cosa ne pensano gli altri, aspetto di aver sentito un paio di pezzi alla radio o un pre-listen sul sito ma poi finalmente arriva l’acquisto consapevole.
E poichè l’ho pagato, anche se al primo ascolto non mi convince, non me ne sbarazzo con leggerezza ma lo riascolto più volte, mi leggo i testi, osservo la cover, approfondisco sul web. Vivo insomma il CD in una esperienza completa.

Ma un mp3 che ho scaricato “a gratis” non ha valore. Non può avere valore, è 1 tra i 1.000 che ho scaricato ed è così che lo vivo: 1 tra 1.000.
Che orrore! La musica, una delle componenti più importanti della nostra vita, ridotta ad una sorta di merce da outlet dove tutto si mescola con tutto, niente emerge e niente merita un approfondimento o una seconda chance.

Mhh… forse non siamo ancora pronti per essere così liberi di scegliere.

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Email
  • RSS

Youtube, dal silenzio all’alta definizione

Fonte: dalla rete

Leggo su repubblica.it del 16 Gennaio che YouTube, dopo una lunga e sofferta riflessione ha deciso di eliminare l’audio da tutti quei video per i quali la diffusione dell’audio avrebbe comportato la violazione dei diritti d’autore indicando:
“Questo video contiene una traccia audio il cui utilizzo non è stato autorizzato da tutti i detentori del copyright. L’audio è stato disattivato”

Video di cantanti e gruppi musicali, ma pure video fatti in casa nel cui audio sono presenti brani protetti dal copyright.

Visto che più della metà dei filmati presenti su youtube sono video musicali, incuriosito, decido di fare una verifica e provo a cercare un poco di musica e qualche video a caso che potrebbe contenere per l’appunto brani coperti da copyright.
Ne apro una trentina, da quelli musicali spudoratamente registrati dalla TV a quelli autoprodotti (fino ad un improbabile mago Milvio la cui performance contiene come sottofondo alcuni pezzi dei Coldplay) ma della famosa frase sulla disattivazione dell’audio nemmeno l’ombra. E musica a tutto volume.

Un poco perplesso sulla attendibilità della notizia che avevo letto, mi colpisce invece molto di più un’altra cosa: la scrittina “Vedi in alta qualità” che si trova piccolina piccolina sotto il video.

Questo è veramente importante;
rappresenta infatti un ulteriore passo in avanti nello sviluppo del web: la presenza massiccia e diffusa in rete di contenuti in alta definizione. Una evoluzione che segue di pari passo quella tecnologica (riduzione dei costi di archiviazione dei dati e diffusione della larga banda) ma che da qui in avanti avrà un forte impatto su tutto ciò che ruota intorno ai video in rete.

Per chi li produce e per chi li vede,  per chi li vende e per chi li “sgraffigna”.

PS: per chi volesse vedere i video in alta definizione su Youtube basta che aggiunga all’indirizzo della pagina di un qualunque video la stringa “&fmt=18” (senza le virgolette :-)

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Email
  • RSS