Il valore degli utenti e le fabbriche di click

Mi sono messo in questi giorni a cercare di capire il valore che un utente ha in rete e a farne una stima sulla base dei lavori fatti, della capitalizzazione in borsa delle varie aziende e di informazioni recuperate a destra e a manca.
Ho deciso di fare io la ricerca perchè tutto quanto ho trovato in rete non mi ha fornito risultati esaurienti. In alcuni casi vengono confrontati dati di aziende rilevati in anni diversi, in altri non si tiene conto dei reali tassi di acquisizione, in altri ancora si confrontano dati disomogenei (non si mescolano le pere con le mele mi dicevano a scuola).

Quello che ne è venuto fuori è un bel foglio di calcolo e i grafici che riporto sotto evidenziano sia il valore che il costo degli utenti.
Ad esempio FB ha in questo momento una capitalizzazione di 100MLD$, ha circa 1 MLD$ di utenti e quindi il valore che viene dato agli utenti è di circa 100$. Lo stesso conto l’ho fatto per Twitter, Linkedin, MySpace e Google.

Per calcolare il costo/contatto di un utente ho invece messo insieme gli strumenti di planning che esistono per i vari ambienti digitali (Adwords, FB Ads, i tools dei network di ADS, etc…) con una serie di coefficienti correttivi ottenuti dall’analisi di decine e decine di campagne già fatte. Da questa elaborazione ho ottenuto il valore medio di costo che è possibile attribuire allo “stringere una buona relazione con un utente”.

 

Non contento, per finire il lavoro, ho cercato in rete le “fabbriche di click” e così sono riuscito a riassumere in una tabella cosa si trova sul mercato e quanto costano click, like, follower e amici. Più o meno veri, più o meno finti!

 

 

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Email
  • RSS